News | Architetture Rivelate e chiusura del Festival
Architetture Rivelate e chiusura del Festival Email



1° giugno, ore 20.00
OGR – Spazio Incontri, Corso Castelfidardo 22
OAT, Fondazione OAT

Nel 2004 l'Ordine degli Architetti di Torino presentò la prima edizione di Architetture Rivelate, premio nato per riconoscere il valore dell'architettura espressa in edifici di frequentazione abituale. Giorgio Giani, Segretario OAT ed ideatore del premio, spiega come “una diffusa qualità nell'architettura cittadina non si possa realizzare tramite grandi progetti di archi-star o strutture di grande impatto ma avulse dal contesto, bensì attraverso interventi integrati e architetture fruite quotidianamente”.
“Architetture Rivelate”, prosegue l'Architetto, “vuole offrire un riconoscimento a quei progetti, realizzati all'interno del territorio di competenza OAT, che contribuiscono ad un miglioramento qualitativo dell'ambiente costruito e valorizzano il ruolo sociale dell'architetto, stimolando l'interesse e il giudizio critico anche da parte dei cittadini che vivono questi spazi”. La professionalità dell'architetto non traspare esclusivamente dal valore estetico delle realizzazioni, ma soprattutto dalla qualità della fruizione di queste e conseguentemente dalla qualità della vita.

I principi prefissati da Architetture Rivelate fanno sì che tipologie eterogenee di progetti siano candidabili. Possono essere presentate costruzioni edificate dal 1900 ad oggi, senza discriminazioni sulla destinazione d'uso, ad opera di architetti di qualsiasi provenienza purché abbiano realizzato il loro progetto all'interno della Provincia di Torino. Da regolamento, non sono invece premiabili le opere che già godono di una palese e diffusa riconoscibilità pubblica.

La premiazione della decima edizione di Architetture Rivelate avrà luogo sabato 1° giugno alle 20.00 alle OGR. Come in tutte le edizioni, i vincitori sono stati designati dalla Commissione senza alcuna graduatoria di merito. Tra le motivazioni nell’assegnazione del premio, si segnalano l'originalità delle linee progettuali, l'approfondimento dell'organizzazione e della caratterizzazione degli spazi, la cura della luminosità e della vivibilità degli ambienti e il rispetto filologico del preesistente nel caso di recuperi. Sugli edifici premiati verrà apposta una targa in cui sarà indicato il nome del progettista a riconoscimento pubblico del valore dell’opera. Inoltre, è previsto un secondo riconoscimento: si tratta di una segnalazione di sostenibilità, già adottata durante la precedente edizione, assegnata secondo il giudizio dell'Arch. Roberto Fraternali. Quest'ultimo, esterno alla Commissione, è stato nominato dal Consiglio OAT in qualità di esperto per verificare se tra le opere premiate è stata posta attenzione anche alla questione ambientale. 

Con la premiazione di Architetture Rivelate terminano gli eventi del festival Architettura in Città, ma le mostre Rovine esposte. Urban Exploration e Identidad en la Diversidad. Architettura argentina saranno visitabili fino al 23 giugno.


24/05/13


Notizie correlate

 
Copyright 2013 FOAT | Web Credit